Vendite online e Covid-19: come è cambiato l’e-commerce

Torna a Blog
vendite online

Vendite online e Covid-19: come è cambiato l’e-commerce

La pandemia ha cambiato il settore delle vendite online: in che modo?

Il Covid-19 ha modificato radicalmente molti aspetti della società: socialità, lavoro, trasporti, economia e molto altro.

Un settore che è stato colpito in maniera evidente è stato quelle delle vendite. Se infatti, da una parte, i negozi fisici sono stati duramente colpiti dalle limitazioni alla circolazione, dall’altra le vendite online sono aumentate significativamente.

Le persone, nonostante le varie restrizioni imposte, non hanno rinunciato a fare shopping. La soluzione? Fare acquisti online, sugli E-Commerce.

L’incremento delle vendite online ha riguardato la maggior parte dei settori merceologici. Alcuni di questi, però, che per la vendita necessitano un contatto diretto con il cliente, hanno assistito a uno stop dei consumi.

 

La crescita e lo sviluppo del mercato digitale

Negli ultimi anni la tendenza dei negozi fisici ad aprire e mantenere attivo un E-Commerce è stata crescente in maniera costante. La pandemia dovuta a Covid-19 ha sicuramente accelerato i tempi, portando molte imprese sulla via dello shop online.

Navigando in rete si possono trovare molte indagini relative alle opportunità di sviluppo del mercato digitale che tengono in considerazione diversi fattori.
Secondo un’indagine Nielsen, il canale E-Commerce ha registrato una crescita esponenziale durante il 2020: si conta un incremento del +117% rispetto al 2019.

«La pandemia ha spinto molti consumatori ad acquistare online e a porre fiducia in questo canale. Allo stesso tempo, i retailer hanno migliorato e riadattato la loro offerta, investendo in strategie specifiche per l’E-Commerce.

Queste le parole di Romolo de Camillis, il Retailer Director Di Nielsen Italia.

Anche le persone che non effettuavano acquisti online sono state incalzate dalla pandemia ad utilizzare il canele dell’E-commerce. Le aspettative sono che il canale online continui a crescere nei prossimi anni.
I consumatori sono sempre più consapevoli della comodità legata all’acquisto in rete e i venditori hanno l’obiettivo di migliorare l’esperienza di vendita in rete.

Questa rivoluzione è stata però differente in base alle fasce di età degli acquirenti: le persone più giovani hanno avvertito maggiormente la crisi e hanno quindi ridotto quasi drasticamente i propri acquisti. Le persone nate negli anni 60 e 70 hanno invece mantenuto le proprie abitudini di consumo, trasferendosi dal canale fisico tradizionale a quello digitale.

Possiamo dire che la pandemia abbia condotto a una vera e propria rivoluzione nel settore degli acquisti.

 

Il boom della spesa online

Uno dei settori che ha registrato un evidente boom è stato quello della spesa online. Prima dello scoppio della pandemia erano infatti poche le persone che compravano beni di prima necessità presso un supermercato online.

Durante questo periodo è stato rilevato un incremento del 208% negli acquisti su sito e app rispetto all’anno precedente.
Ma quali sono stati i prodotti più venduti nel 2020?

top prodotti 2020

Si è assistito inoltre a un evidente picco di consumi nel settore della sicurezza e dell’igiene: gli acquisti di guanti e detergenti per la pulizia della casa sono aumentati di 50 volte rispetto all’anno precedente.

 

Le vendite online nel settore tecnologico

L’emergenza sanitaria ha costretto molte aziende a incentivare lo smart working, il cosiddetto lavoro agile da casa. Molti lavoratori hanno quindi dovuto trasferire la propria postazione di lavoro, la propria scrivania in ufficio, a casa.

Per poter consentire di svolgere il lavoro da casa, le aziende hanno dovuto garantire gli strumenti necessari. Primo di tutti il Personal Computer.

Le grandi catene venditrici di Computer sono state prese d’assalto sia dai lavoratori che dagli studenti. La didattica a distanza (DAD) ha costretto gli studenti di qualsiasi età a disporre di un proprio dispositivo per poter seguire le lezioni a distanza.

Stai cercando dei prodotti IT? Visita il nostro shop, troverai prodotti per la sicurezza informaticabackup in cloudcaselle email e antispam.

Rispetto al 2019, questi sono i prodotti che hanno registrato un netto aumento:

boom tech

Questo boom di vendite di pc si è verificato in tutta Europa. In Italia si è registrato il record per la vendita di Notebook: +110%.

Stai lavorando in smartworking? Scopri i migliori tool per lavorare in team da remoto.

GCloud

Un unico tool per lavorare da remoto?

Scopri un posto sicuro per tutti i tuoi dati: GCloud

 

Le strategie di vendita online

I consumatori, negli ultimi tempi, sono stati quasi costretti a modificare le proprie abitudini di acquisto. Molte persone, soprattutto le più giovani, hanno da qualche la tendenza ad effettuare acquisti online. Molte di queste però erano ancora restie, a causa della paura di essere truffati o della semplice abitudine ad acquistare in negozi fisici.

Quando però non hanno più avuto delle alternative, si sono dovute necessariamente adeguare.

Il compito dei commercianti online è di rendere semplice e intuitiva l’esperienza di acquisto dell’utente. I siti e-commerce devono avere degli elementi standard e tipici, familiari per l’utente.

Se l’utente non riesce in poco tempo a mettere i prodotti nel carrello e acquistarli, sarà portato ad abbandonare il sito per andare su un altro. La User Experience diventa quindi fondamentale per avere successo negli affari online.

Stai cercando una strategia di vendita online? Contattaci

Condividi questo post

Torna a Blog

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al suo funzionamento, se vuoi saperne di più consulta la Cookie policy. Se invece vuoi negare il consenso a tutti i cookie non necessari, clicca su “Mantieni disabilitati”.

Ciò accade perché la funzionalità/il contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.